Cerca nel blog

giovedì 10 novembre 2011

Nozze piccanti, la moda delle spose sexy Fotografate con velo e poco altro, boom in Inghilterra


MILANO - C’erano una volta i classici servizi fotografici da matrimonio, dove sposo, sposa e parenti tutti erano immortalati nelle tradizionali pose di rito, con il sorriso stampato in faccia e la felicità che zampilla da ogni piega dell’abito. Per carità, si fanno ancora, anche se magari si cerca di risparmiare qualche spicciolo passando la macchina digitale all’amico con il pallino della fotografia, ma in realtà le spose del nuovo millennio sembrano ora preferire scatti di ben altro genere, ad uso e consumo quasi esclusivo del futuro marito, per una prima notte di nozze davvero da ricordare. A lanciare l’idea è stata la 27enne fotografa Jodie Howe di Weston-super-Mare, nel Somerset: stanca dei soliti servizi stereotipati e pure un tantino tristanzuoli, la donna ha deciso di aggiungere un po’ di brio ai suoi scatti matrimoniali togliendo i vestiti alle future sposine, che potevano così mostrare il loro lato sexy e sfrontato anche alla vigilia del grande giorno. E l’intuizione è piaciuta al punto che nel 2007 è nata l’agenzia Brides Unveiledche oggi realizza oltre cento servizi fotografici «a luci rosse all’anno» e se gli scatti in lingerie da sposa e velo bianco sono sempre un classico di questa (rivisitata) trazione, molte sposine ex timide osano pure il «nude look» totale o quasi (con le mani strategicamente piazzate nei posti giusti o la camicia di lui aperta laddove serve), mentre altre optano per lo stile biker, con moto, casco e nulla più (in rete ci sono foto che rendono benissimo l’idea).